Home Stagione in corso Calendario Eventi
Calendario Eventi help
Mese precedente Giorno precedente Giorno successivo Mese successivo
Visualizza per anno Visualizza per mese Visualizza per settimana Vedi Oggi Cerca Vai al mese
La dodicesima notte Download come file iCal
Lunedì, 18 Marzo 2013, 10:30
Visite : 1522
Banner_Teatro_x_Ragazzi


Scuola d'Arte Drammatica

"La dodicesima notte"
da William Shakespeare

adattamento e regia di
Elisabetta Podda


La commedia shakespeariana ambientata nell'antica regione balcanica dell'Illiria, racconta una storia di amori e inganni, nella quale i gemelli Viola e Sebastian, a seguito di un naufragio, si trovano a conoscere il Duca Orsino e la dama Olivia. Orsino ama Olivia che ne ignora la corte, ma quando si trova davanti al messaggero di Orsino (la giovane Viola che dopo la perdita del fratello si è camuffata da uomo per entrare al servizio del Duca), se ne innamora, scatenando una serie di eventi e imprevisti che condurranno al lieto fine. Una sottotrama, importante ai fini dello svolgimento della trama vera e propria, vede protagonisti e personaggi che popolano la corte di Olivia: il giullare Feste, il maggiordomo Malvolio, la cameriera Maria, lo zio Sir Toby, il servo Fabian e Sir Andrew Aguecheek. Il maggiordomo Malvolio viene beffato dagli altri cinque che, falsificando una lettera, gli fanno credere di essere oggetto di attenzioni da parte della padrona Olivia.


L’opera originaria in cinque atti fu scritta per  accontentare sia le aspettative del pubblico popolare sia il gusto più raffinato dei nobili e del mondo accademico. Questa riscrittura  in un atto unico ripropone i passi salienti della commedia modificandone la cornice. 


Il titolo de “La dodicesima notte” , è in inglese :
Twelfth Night, or What You Will
 

"Ciò che desideri"

L’intento giocoso del drammaturgo inglese viene sottolineato da questo adattamento inserendo nella commedia degli elementi di “disturbo” che accentuano il carattere  autoironico e di metateatro già presente nell’opera originale , con l’intenzione di mantenere quelli che erano i fondamenti della commedia stessa: il  gusto  per la vicenda narrata,  l’intreccio inusuale, gli elementi sorpresa che sottolineano il carattere di intrattenimento, le riflessioni sul mondo del teatro e i meravigliosi  aforismi  shakespeariana :

“Tutto il mondo è un palcoscenico”.

La figura di Feste, il giullare, che spesso svolge il ruolo di mediatore tra lo spettacolo ed i pubblico, lo accompagna fino all’epilogo.

 


ATTORI 

ORSINO, duca d'Illiria, militare, (poi Tebaldo)
 

Ser TOBI RUTTO, zio di Olivia
 

Ser ANDREA GUANCIASECCA pretendente di Olivia

MALVOLIO, maggiordomo di Olivia
 

FESTE, viandante cantastorie

CAPITANO di mare

VALENTINO  militare al seguito di Orsino

VIOLA, (poi CESARIO in abiti maschili)
 

OLIVIA ricca contessa
 

MARIA, capocameriera di Olivia
 

GIULIA serva di Olivia

Indietro


Akròama.it
Teatro delle Saline